11 vetture saranno dismesse nel 2023 e altre 10 sul tagliere

Con la fine della produzione dell’anno modello 2022 e l’arrivo dei modelli 2023, è tempo di un altro giro di elenchi RIP: modelli che non torneranno per l’anno modello 2023. Sorpresa, sorpresa, è un altro elenco pieno di berline e modelli appassionati, ma ci sono anche alcune voci inaspettate nella lista di quest’anno. Entriamo subito.

La fine della strada

Acura ILX

La targhetta entry-level di Acura è un brindisi, ma la formula sopravviverà nella sua sostituzione, la risorta Integra. La più piccola berlina di Acura non ha mai davvero preso piede tra gli appassionati, quindi non siamo troppo sorpresi di vederla messa al pascolo. Resta da vedere se l’Integra ha il succo di nostalgia per raddrizzare la nave.

Acura NSX

Questo fa più male dell’ILX. Come la nuova Integra, la NSX ha rappresentato un revival di una targa in pensione quando è stata ripresa nel 2016. La nuova auto ha abbandonato il suo vecchio modello a motore centrale, RWD a favore di un sistema ibrido e guida con essa la trazione integrale, ma come un modello halo, le sue vendite non hanno mai dato fuoco al mondo. È ancora un’alternativa impressionante alla Chevrolet Corvette C8 e lo sviluppo della sua tecnologia ibrida continuerà a pagare i dividendi nelle offerte di punta di Acura.

Chevrolet Malibù

Sì, Malibu esiste ancora. Sebbene GM abbia annunciato anni fa che si stava sbarazzando dei segmenti delle auto piccole e delle berline a favore di CUV, SUV e camion favorevoli al profitto, la Malibu viene ancora costruita e venduta oggi, ma non ancora per molto. Se questa è una sorpresa per te, la prossima sarà una grande sorpresa.

Chevrolet Spark

L’utilitaria di Chevy era tra quelle previste per porre fine alla carneficina di massa di GM di piccole auto, ma come la Malibu, aveva ancora il suo ruolo nell’allineamento più ampio di GM. In questo caso, supponiamo che esistesse per consentire a GM e ai suoi rivenditori di pubblicizzarne uno molti auto nuova a buon mercato. Non più.

Ford EcoSport

Come la Chevy Spark, il miglior attributo dell’EcoSport finora è stato il suo prezzo. Questo portello incrociato era già vecchio e obsoleto quando è stato importato qui per la prima volta nel 2018; nel 2022 è una cassa su ruote con connettività Bluetooth. A nessuno mancherà (vedi posta di odio).

Hyundai Veloster N

La calda berlina di Hyundai è di gran lunga la migliore offerta di prestazioni, soprattutto se hai bisogno di qualcosa di pratico. La Volkswagen GTI più costosa è, ovviamente, più comoda e raffinata, ma la sua cabina (il vantaggio di lunga data di Volkswagen rispetto ad altre compatte sportive) ha subito un massiccio downgrade dopo l’ultima riprogettazione. RIP Veloster. Almeno abbiamo l’Elantra N.

Infiniti Q60

Ricordi il Q60? La coupé di lusso di Infiniti condivide le sue basi con la berlina Q50 e la Nissan 370Z, l’ultima delle quali è stata appena sostituita da una coupé sportiva pesantemente rivista. Le offerte a due e quattro porte di Infiniti sono in un limbo da diversi anni; L’acceleratore della Q60 probabilmente passerà inosservato alla maggior parte degli acquirenti di auto.

Mercedes Classe A

Anche la partenza della Classe A non farà molto rumore, soprattutto perché la Classe CLA (basata sulla stessa architettura) non andrà da nessuna parte. Il crossover-y GLA sarà ora l’offerta più economica del marchio.

Nissan Massima

La 4DSC (“Auto sportiva a quattro porte”) ha fatto il suo ultimo giro… in giro per il quartiere, comunque. L’era della combustione interna Maxima è finita. Data la lunga storia della targa, ci aspettiamo che si trasformi in qualcosa di elettrificato. Forse è il momento di 4D-EV-SC?

Toyota Avalon

Abbiamo raggiunto la fine della strada per la grande berlina Toyota basata su Camry. Ci aspettiamo che il suo ruolo sia ricoperto da varianti della nuova Toyota Crown, che arriverà qui prima come un decollo in stile crossover che racchiude un motore elettrificato.

Auto Volkswagen

La VW è entrata nel 2022 con tre modelli di berline e uscirà con solo due. La longeva Passat farà un inchino e lascerà i riflettori alla più costosa (e interessante) Arteon, mentre la Jetta continuerà come offerta economica per chi desidera una berlina compatta più grande o più piccola.

Blocco da taglio

Chrysler 300

La 300 sembra essere morta già nel 2023 e, a differenza dei suoi fratelli Dodge (vedi sotto), questa sarà probabilmente la fine della linea. L’Airflow Concept di Chrysler dovrebbe darti una buona idea di come l’azienda intende evolvere la sua gamma di autovetture.

Dodge Challenger/Caricatore

Dodge ha chiarito che i giorni della sua attuale coupé e berlina con piattaforma LX sono contati (presumibilmente entro il “2023”), ma a detta di tutti, saranno sostituiti da una nuova piattaforma. Sebbene entrambi abbiano venduto bene, la popolarità della coupé e della berlina è diminuita e non è chiaro se la Charger e la Challenger torneranno fianco a fianco o si consolideranno in un unico modello. Inoltre, Stellantis è famoso per prolungare la vita dei modelli “morti”, quindi prendilo con le pinze finché tutto è detto e fatto.

Ford Transit Connect

Come la Mercedes-Benz Metris, il Transit Connect sta ottenendo l’ascia. Le fonti suggeriscono che ciò accadrà nel 2023, quindi se stai cercando di espandere o aggiornare la tua piccola flotta di consegne, potresti voler spostarti ora prima che le tue opzioni inizino a esaurirsi.

Sonata Hyundai

Questo midsize ridisegnato sarà l’ultimo a portare la targhetta, ma resta da vedere esattamente quando lascerà. Ci aspettiamo che sparisca entro la metà del decennio.

Andiamo K5

Il K5 è il partner della piattaforma della Sonata ed è probabile che venga interrotto allo stesso tempo.

Kia Stinger

Le voci sulla morte di Stinger sono circolate nell’ultimo anno. Dovrebbe essere interrotto alla fine del ciclo di vita di questo modello, ma quando esattamente ciò avverrà rimane un po’ un mistero. Le ultime voci suggeriscono che farà il suo debutto nel 2023 o nel 2024.

Maserati Ghibli

Da tempo giravano voci sul destino di Ghibli. All’inizio del 2022, abbiamo sentito che non vedremo un altro anno modello. Ora, sembra che il 2024 sarà l’ultimo anno modello per l’esperimento a prezzo medio di Maserati.

Indicatori Mercedes-Benz

I piccoli furgoni sono nei guai, a quanto pare. Come il Ford Transit Connect, il Metris è commercializzato per allestimenti più piccoli e servizi di consegna urbani che privilegiano l’efficienza dello spazio piuttosto che la capacità assoluta. Questa località non si è espansa negli Stati Uniti come speravano inizialmente i produttori.

Video simile

Leave a Comment