Distretti scolastici locali e nazionali che sentono l’impatto delle assenze dei conducenti di autobus | Notizie, Sport, Lavoro

Nell’anno scolastico in cui la maggior parte delle cose è tornata alla normalità dopo la pandemia, per le scuole a livello nazionale e locale rimangono ancora sfide come la carenza di autisti di autobus a livello nazionale.

La carenza di autisti di autobus non è una novità quest’anno, ma è qualcosa che si è intensificato dall’inizio dell’anno scolastico. In effetti, nella maggior parte dei casi le scuole possono trovarsi un po’ a corto di conducenti di autobus all’inizio dell’anno, ma a livello nazionale si stima che i distretti siano a corto di conducenti del 30-50% in questo momento quest’anno.

Si ritiene che la carenza sia causata da molte delle stesse cose che hanno causato la carenza generale di manodopera, come la bassa retribuzione, lo stress e le preoccupazioni generali sulla pandemia. Le varianti di COVID-19 sono ancora in circolazione e uno scuolabus è uno dei tanti luoghi in cui la malattia è in grado di diffondersi più facilmente.

A livello locale, alla Panama Central School, la carenza sta colpendo le scuole in modo simile in tutto il paese.

“Sta colpendo Panama come la maggior parte delle scuole”, ha detto l’ex primo ministro panamense Bert Lictus. “Abbiamo parlato con la gente del posto che potrebbe essere interessata a guidare per noi. Stiamo lavorando per essere in grado di assistere con formazione e certificazione. Speriamo che funzioni, ma non è una soluzione facile. Può volerci molto per allenarsi come autista di autobus. È una situazione difficile”.

Per essere un autista di autobus, devi avere una patente di guida commerciale con una “S” o l’approvazione dello scuolabus. o “p” o è necessaria anche l’approvazione del passeggero. Lo stato sta attualmente rinunciando alla tassa di attesa di 14 giorni tra il sostenere l’esame scritto e quello di guida per coloro che lavorano per guadagnare la licenza CDL per aiutare a far fronte alla carenza.

Alla Randolph Central School, la preoccupazione per la carenza è alta, ma la scuola è disposta a lavorare per aiutare coloro che sono interessati alla formazione a riempire i posti.

“La Randolph Central School, come tutti gli altri distretti, è preoccupata”, disse l’ispettore capo Kaine Kelly. “Negli ultimi due o tre anni abbiamo adottato misure proattive per formare i conducenti a mantenere un ruolo completo. Al momento abbiamo solo la cifra necessaria per iniziare l’anno scolastico. Non abbiamo driver ridondanti. L’ho impostato come un annuncio di lavoro permanente per coloro che desiderano formarsi. Accettiamo tutti coloro che hanno la licenza e sono in grado di guidare e sono disposti a lavorare con loro per arrivarci. Abbiamo anche un contratto in base al quale i piloti devono guidare per un certo periodo di tempo con noi”.

Anche nei distretti che ora stanno andando bene con il numero di conducenti, c’è ancora bisogno di più.

“Stiamo andando bene quest’anno, anche se l’anno scorso è stata una sfida. Lo ha detto il sovrintendente della Cassadaga Valley Chuck Leichner. “Abbiamo un buon personale quest’anno, ma possiamo sempre usarne di più. Per ora, però, siamo a posto”.

Anche alcuni distretti scolastici, come Westfield, non hanno una carenza significativa in questo momento.

“Siamo fortunati a non avere una carenza significativa in questo momento”. Lo ha detto il sovrintendente Mike Cipolla. “Cerchiamo di avere a disposizione una buona quantità di driver sostitutivi. Offriamo anche formazione per i conducenti, ma al momento abbiamo abbastanza personale e siamo in grado di gestire tutte le nostre esigenze”.

Eppure per altri distretti scolastici locali la lotta è continuata.

“Siamo stati a corto di tre piloti dall’inizio dell’anno”, Lo ha detto il sovrintendente di Bemus Point Joseph Reyda. “Stiamo ancora cercando persone interessate. Stiamo facendo del nostro meglio per lavorare con i genitori per portare i bambini da e verso la scuola in ogni edificio ogni giorno. Gli eventi sportivi e le attività dopo la scuola a Maple Grove sono una grande sfida”.

Le ultime notizie di oggi e altro ancora nella tua casella di posta

Leave a Comment