I caricatori si impegnano in discussioni sulla salute mentale con il chirurgo generale degli Stati Uniti

Dott. Vivek Murthy, chirurgo generale degli Stati Uniti, ha recentemente moderato una tavola rotonda a New Haven sulla salute mentale dei giovani e l’importanza della connessione. Decine di Chargers hanno partecipato all’evento, incluso uno studente che ha servito come relatore e ha incontrato il Surgeon General.

23 settembre 2022

Di Renee Chmiel, Ufficio Marketing e Comunicazione

Mary Lippa ’23 (estrema destra) e i suoi colleghi relatori con il chirurgo generale statunitense Dr. Vivek Murthy.

Mary Lippa ’23 è appassionata di educazione alla salute mentale e prevenzione del suicidio, sia a livello individuale che sistemico. La sua dedizione ha catturato l’attenzione della comunità universitaria e, ora, del chirurgo generale statunitense Dr. Vivek Murthy.

Il chirurgo generale americano Dr.  Vivek Murthy e Mary Lippa '23.
Il chirurgo generale americano Dr. Vivek Murthy e Mary Lippa ’23.

Dedicata alla promozione della salute mentale presso l’Università, Lippa è presidente di HappyUNewHaven, una popolare organizzazione studentesca, e spesso lascia foglietti luminosi con messaggi edificanti e citazioni in giro per il campus per ispirare e portare gioia ai suoi compagni Chargers. Di recente è stata selezionata per rappresentare l’Università come parte di una tavola rotonda sulla salute mentale che includeva studenti di college e università locali. È stata un’opportunità per portare il suo messaggio a un pubblico più ampio.

La discussione, tenutasi presso la Southern Connecticut State University, è stata moderata dal Dr. Murthy. Relatori come Lippa hanno avuto modo di rivolgersi al dott. Murthy direttamente. Ha chiesto informazioni sulla salute mentale dei giovani e cosa si può fare per migliorarla, e Lippa è stata preparata. Ha discusso l’importanza della sostenibilità, della comunità e della connessione.

“Volevo che il chirurgo generale e tutti i presenti comprendessero il punto di vista dei giovani, oltre a prospettive più accademiche e sociali”, ha affermato Lippa, uno specialista in psicologia. “E’ stato un onore per il dott. Murthy ad ascoltare i miei pensieri e rispondere ad essi. Sedermi in un panel ed essere in grado di affrontare un gruppo di persone su questo argomento che mi appassiona è sempre un sogno che diventa realtà per me, soprattutto di fronte a persone che hanno seri tira e molla”.

Nell’ambito dell’evento, Lippa ha avuto anche l’opportunità di interagire con il Dott. Murthy fuori dal pannello di discussione. Lei e i suoi colleghi relatori, del Gateway Community College, della Southern e della Yale University, l’hanno ospitata in una sala conferenze. Ha detto che ha subito fatto un’impressione positiva su tutti.

“Per citare uno dei miei colleghi relatori, ‘Sai quando qualcuno entra in una stanza e ha solo una presenza?’ “È esattamente com’è stato incontrarlo”, ha detto. “Durante l’evento, si è assicurato di chiedere i nomi delle persone e ha mantenuto condizioni di parità con tutti, essendo educato, aperto e onesto”.

Vista dashboard.
Il chirurgo generale statunitense Dr. Vivek Murthy ha moderato una tavola rotonda che includeva Mary Lippa ’23 (a sinistra).
“Parlare apertamente di solitudine e salute mentale”

Lippa non è stata l’unica caricatrice a partecipare all’evento. Cinquanta studenti universitari e laureati di varie major dell’Università di New Haven hanno partecipato alla discussione. Tra questi c’erano Ryan White ’26 e i suoi due coinquilini, tutti paramedici. White dice che il messaggio del Dr. Murthy, soprattutto riguardo all’importanza di piccoli sforzi per connettersi con gli altri, come sorridere, può fare una grande differenza nella vita di un altro.

Dhaani Dhaani '23 mph.
Dhaani Dhaani ’23 mph.

“Dal momento che sto andando in assistenza sanitaria, è stato fantastico vedere uno dei leader del paese di persona e sentirlo parlare di salute mentale”, ha detto White. “Il concetto più interessante che ha introdotto è stato che la salute mentale e la connessione sociale sono importanti per vivere quanto il cibo e l’acqua. Ha fornito alcune scienze di base ed è stato davvero in grado di raccontare come noi umani siamo in grado di sopravvivere stando con gli altri.

Dott. Murthy e i relatori hanno discusso della salute mentale dei giovani, della comunità e della connessione sociale, qualcosa che ha risuonato con Dhaani Dhaani ’23 MPH. È particolarmente interessata a discutere di solitudine e salute mentale, qualcosa che molte persone hanno vissuto durante la pandemia, perché crede che siano argomenti che non sempre ottengono l’attenzione che meritano. In qualità di professionista medico e sostenitore della salute, è lieta che questi problemi vengano ora alla luce.

“Durante la conversazione, ho sentito che molti studenti come me erano entusiasti di essere lì e si sono davvero aperti”, ha detto. “La nostra partecipazione ha dimostrato che il dott. Murthy li ha influenzati e incuriositi, quindi hanno parlato apertamente di solitudine e salute mentale. Il discorso mi ha anche aiutato a entrare in contatto con altri professionisti della salute pubblica emergenti delle università locali e mi sento fortunato ad aver avuto l’opportunità di ascoltare il Dr. Murthy.

Tre coinquilini posano per una foto nel loro dormitorio.
Ryan White ’26 (davanti) e i suoi coinquilini Pierce Perez (al centro) e Dylan Custer sono stati incaricati di partecipare alla tavola rotonda.
“Siamo in questo viaggio di cura di sé e benessere mentale insieme”

Alla discussione hanno partecipato, oltre agli studenti, anche alcuni docenti. Kirsten Jensen, JD, NR-P, EMS-1, assistente direttrice del programma premedico dell’Università, dice che forse era entusiasta di partecipare come gli studenti. È stata anche grata per l’opportunità di mostrare il suo sostegno agli studenti e ai membri della comunità universitaria che sono stati invitati a partecipare all’evento.

“Volevo far sapere agli studenti che siamo in questo viaggio di cura di sé e benessere mentale insieme”, ha detto. “Questo è stato un evento unico. Il panel è stata un’opportunità per studenti e docenti di aprire le loro menti l’uno all’altro. Penso sia importante sottolineare che non possiamo più chiudere un occhio sulla diffusa questione della salute mentale”.

“Questa è stata un’opportunità senza precedenti per i nostri studenti di incontrare e imparare da uno dei principali leader sanitari e dalle voci più fidate della salute pubblica oggi”, ha aggiunto Karl Minges, Ph.D., MPH, presidente dell’amministrazione sanitaria e del dipartimento politico . “C’è una sinergia naturale in quanto la missione del Surgeon General è parallela a quella di molti programmi della School of Health Sciences, concentrandosi sul gettare le basi per un Paese e un mondo più sani. Siamo lieti di avere le connessioni con la comunità in atto per rendere un evento indimenticabile come questo una vera opportunità per gli studenti di partecipare”.

“Urgente bisogno di cambiamento”

Nell’ambito dell’evento, il dott. Murthy ha condotto un esercizio collaborativo interattivo per incoraggiare gli studenti a connettersi con coloro che li circondano. Ha anche risposto alle domande ed è stato raggiunto dal governatore del Connecticut Ned Lamont per le osservazioni conclusive.

Sanmit Jindal '24 MPH e il Dr.  Murthy.
Sanmit Jindal ’24 MPH e il Dr. Murthy.

Per Sanmit Jindal ’24 MPH, la formazione è stata molto significativa e gli è piaciuta la discussione interattiva. Dice che il messaggio del dott. Murthy e quelli dei relatori hanno risuonato con lui.

“Dott. Murthy vuole che le persone si connettano tra loro perché gli esseri umani sono intrinsecamente progettati per connettersi”, ha detto. “Le connessioni ti fanno sentire come se appartenessi. Il dialogo dà a ogni persona il potere di guarire. La tavola rotonda è stata molto istruttiva e Mary Lippa ci ha davvero aiutato capire l’importanza di aiutare le persone quando sono vulnerabili”.

Quando Lippa ha concluso la sua parte della tavola rotonda, ha concluso con un invito all’azione. Ha discusso l’importanza di S.3628 – la legge sulla salute mentale e la prevenzione del suicidio dei giovani, un disegno di legge sponsorizzato dal senatore statunitense Jacky Rosen che ha ricevuto un sostegno bipartisan. Attualmente è in attesa di approvazione al Senato. Lippa ha incoraggiato i partecipanti – ed esorta tutti – a familiarizzare con il conto e ad essere proattivi quando si tratta di salute mentale.

“La prevenzione del suicidio può avvenire tra due persone, ma può e deve avvenire sistematicamente”, ha affermato Lippa. “Questo Paese ha dovuto affrontare una crisi di salute mentale e un’epidemia di suicidio per diversi anni, molto prima dell’inizio della pandemia. La salute mentale è invariabilmente legata alla salute fisica e, come medico, il Dr. Murthy comprende questo e l’urgenza di un cambiamento. È stato un grande sostenitore della salute mentale dei giovani, il che è estremamente utile data la sua posizione nel governo e la sua influenza su altri attori chiave del governo”.

Studenti e docenti con il governatore Ned Lamont.
Studenti e docenti con il governatore Ned Lamont.

Leave a Comment