I Dodgers continuano la tendenza a costruire il roster 2023 con le notizie sul contratto di Daniel Hudson

Alla fine di giugno, il bullpen dei Los Angeles Dodgers ha subito un duro colpo quando Daniel Hudson ha subito una lacerazione dell’ACL dopo aver inseguito un campo. La sua stagione finì lì e poi, e i gemiti sotto Craig Kimbrel non fecero che aumentare.

Tuttavia, è stata una notizia ancora peggiore per Hudson, che pochi mesi prima aveva accettato un accordo di un anno con un’opzione di squadra. Risulta, però, quando sei a Los Angeles e queste situazioni accadono, l’organizzazione è più che felice di andare un altro anno e restituire tutto.

Lo hanno fatto con Blake Treinen dopo che il suo infortunio alla spalla ad aprile avrebbe dovuto tenerlo fuori per mesi (e forse per l’intera stagione). Lo hanno fatto con Max Muncy, che è stato uno dei giocatori più deludenti del baseball per i primi quattro mesi della stagione, quando si è ripreso da una UCL parzialmente lacerata.

Entrambi i giocatori saranno ora a Los Angeles fino al 2023 con un’opzione squadra per il 2024. E ora, lo stesso vale per Hudson. I Dodgers hanno ritirato la sua opzione da $ 6,5 milioni giovedì e hanno acquisito un’opzione per il prossimo anno.

Riprenditelo! C’era una volta, sembrava che il front office dei Dodgers avrebbe avuto molte decisioni difficili da prendere in questa bassa stagione quando si trattava di opzioni di contratto. Ora, le loro prospettive per il 2023 sono molto meno stressanti.

I Dodgers hanno scelto l’opzione di Daniel Hudson e hanno stabilito un’opzione per il 2024

Ad aprile, Hudson, Muncy, Treinen, Justin Turner, Danny Duffy, Hanser Alberto, Jimmy Nelson e Cody Bellinger avevano tutti punti interrogativi sulle loro situazioni contrattuali.

Ora, Hudson, Muncy e Treinen sono in cura, la situazione di Turner viene risolta mentre continua a scaldarsi, Duffy è così bravo che se n’è andato, Alberto è diventato un appuntamento fisso nella clubhouse e Nelson è probabile che torni a causa dei costi. il suo basso. Bellinger è l’unica vera preoccupazione, poiché i Dodgers devono decidere se offrirgli un contratto finale nella fascia di ~ $ 20 milioni.

Tuttavia, il punto qui è che i Dodgers hanno prosperato nel costruire il loro elenco 2023 con alcune di queste situazioni che si sono comportate come hanno fatto, e Andrew Friedman è stato abbastanza intelligente da anticiparlo.

Con Kimbrel probabilmente andato, i rendimenti garantiti di Treinen e Hudson, nonostante gli infortuni che li hanno consumati nel 2022, forniscono un solido quadro di stabilità per un bullpen che ne ha un disperato bisogno. È emerso Evan Phillips, che è stato eccezionale, mentre Alex Vesia si è reso una risorsa, ma oltre a ciò c’è una mancanza di chiarezza per ragazzi come Phil Bickford, Yency Almonte e Brusdar Graterol. Per non parlare del fatto che David Price e Tommy Kahnle diventeranno free agent e probabilmente non torneranno.

Oh sì, e ricordi quello scambio per Chris Martin alla scadenza? È controllabile fino al 2023. Quindi, Treinen, Hudson, Martin, Phillips e Vesia sono già garantiti per essere a bordo per il prossimo anno.

Proprio così, la maggior parte delle preoccupazioni dell’elenco sono sparite. Ora i Dodgers possono concentrarsi sul mantenimento di Trea Turner e sulla ricerca di un costoso rimedio di blocco per unirsi a questo cast impressionante.

Friedman e Co. lo fanno sembrare così facile, ed è proprio per questo che Los Angeles ha avuto così tanto successo evitando grandi drammi nei titoli dei giornali.

Leave a Comment