La Cina sta spazzando via la tecnologia nucleare degli Stati Uniti – Il rapporto afferma che combatterà di più contro le minacce

Strider Technologies ha pubblicato una panoramica completa degli sforzi della Cina per acquisire tecnologie statunitensi per promuovere gli interessi della Cina. La recensione, “The Los Alamos Club, How the People’s Republic of China Recruited Top Scientists from Los Alamos National Laboratory to Advance its Military Programs” è un tuffo in profondità nel modo in cui gli sforzi della Cina si sono concentrati sui segreti nucleari.

Lettura obbligatoria dell’UST

Il punto più saliente, dal punto di vista di chi scrive, è che il rapporto dovrebbe essere letto per ogni Facility Security Officer (UST) e per coloro che hanno accesso a informazioni riservate all’interno della comunità della difesa o dell’intelligence, in quanto dettaglia ciò che sul superficie sembra essere. sforzo benevolo cinese. In realtà, tuttavia, la Cina ha uno sforzo sistematico ben orchestrato incentrato sull’acquisizione dell’ingegnosità e del know-how statunitensi, consentendo alla Cina di risparmiare sui costi di ricerca e sviluppo e di avviare i propri sforzi di ricerca prima dei suoi avversari o avversari possibili.

Da quando l’Accademia cinese delle scienze ha istituito il “Programma 863” cinese (marzo 1986), la Cina ha avuto un programma sistematico per acquisire tecnologie avanzate di interesse e ha utilizzato un approccio dell’intero governo per ottenere le informazioni desiderate. I programmi spaziano da quelli completamente nascosti in cui le risorse sono ufficialmente reclutate dal Ministero della sicurezza dello Stato o dall’Esercito popolare di liberazione per fornire le tecnologie desiderate (vedi MSS targeting di General Electric e condanna di MSS officer per spionaggio economico) alla creazione di un non commerciale accordi tra individui consapevoli ed enti cinesi, il veicolo più utilizzato con i membri dell’accademia.

Inoltre, la vecchia prospettiva secondo cui la Cina prende di mira solo i membri della diaspora cinese deve essere scartata. Sebbene il rapporto Strider identifichi 162 scienziati cinesi che hanno lavorato a Los Alamos e sono tornati nella Repubblica popolare cinese per supportare una varietà di programmi di ricerca e sviluppo nazionali cinesi, inclusi molti che hanno partecipato al programma cinese Thousand Talents. Gli sforzi della Cina non si limitano ai cittadini di etnia cinese o cinese (vedi ulteriori letture di seguito).

La Cina prende di mira coloro che hanno accesso alle informazioni di interesse per la Cina. La Cina decide quindi chi è l’obiettivo.

Non puoi tirarti indietro. Tuttavia, dovresti essere preparato nel caso in cui tu abbia l’opportunità di rispondere a un approccio non richiesto e indesiderato che ti chiede di condividere le tue conoscenze con la Cina.

Non necessariamente spionaggio

L’FBI ha spesso ritenuto che gli sforzi cinesi per acquisire le tecnologie americane si siano trasformati in spionaggio. In effetti, nel corso degli anni, il direttore dell’FBI Christopher Wray ha ripetutamente menzionato come il furto di proprietà intellettuale da parte della Cina sia la minaccia numero uno del controspionaggio che gli Stati Uniti devono affrontare oggi. Detto questo, e come attesterà qualsiasi sale di controspionaggio, provare lo spionaggio fino alla convinzione è molto più difficile che sapere che lo spionaggio o l’acquisizione illegale di informazioni è in corso e neutralizzare tale sforzo.

Con il programma Thousand Talents, come hanno sottolineato il rapporto e i nostri articoli precedenti, molti (ma non tutti) dei partecipanti sono stati effettivamente doppiati quando hanno ricevuto finanziamenti per la ricerca e coloro che non hanno dichiarato all’ente finanziatore statunitense (per ( es. il Dipartimento dell’Energia) che hanno avuto rapporti anche con enti cinesi, hanno spesso commesso violazioni normative con i loro peccati di omissione.

L’approccio all’ingrosso dell’FBI nell’ambito della “China Initiative” ha portato molti ad accusare l’entità di essere xenofoba, come dettagliato in una lettera inviata al procuratore generale Garland nel settembre 2021 firmata da 177 professori di Stanford, in cui affermava: “L’iniziativa della Cina si è discostata in modo significativo da la sua presunta missione: sta danneggiando la ricerca e la competitività tecnologica degli Stati Uniti e alimentando pregiudizi che, a loro volta, sollevano preoccupazioni sulla profilazione razziale.

Non solo tecnologia nucleare

I lettori dovrebbero essere avvertiti durante la lettura di questo rapporto che la strategia di acquisizione dei talenti cinesi, un argomento di cui è stato scritto molte volte in Clearance Jobs, non riguarda solo il programma nucleare del Dipartimento dell’Energia e del Los Alamos National Laboratory. In effetti, il programma Thousand Talents ha preso di mira altri elementi del governo e del mondo accademico degli Stati Uniti per includere altre entità all’interno del DOE, il National Institutes of Health, la National Aeronautics and Space Administration, Harvard, Ohio State, Emory, Duke, Stanford e molti altri soggetti.

L’invito all’azione di Strider

Abbiamo chiesto al co-fondatore e CEO di Strider, Greg Levesque, perché l’attenzione fosse concentrata su Los Alamos, e lui ha condiviso: “Ci siamo concentrati su Los Alamos perché è il gioiello della corona del sistema di laboratorio americano e fondamentale per la nostra sicurezza nazionale. Tattiche utilizzate dai governi stranieri per ottenere informazioni, e le nostre tecnologie si sono evolute negli ultimi decenni, e i nostri sforzi di controspionaggio devono adattarsi in natura. I risultati del rapporto portano a casa la domanda, se questo sta accadendo a Los Alamos, cosa sta succedendo in altri laboratori? “

La conclusione, come dettagliato in questo rapporto e dal commento di Levesque, è che la Cina sta allontanando gli Stati Uniti dalla sua proprietà intellettuale. Strider osserva in chiusura del loro rapporto, “i laboratori finanziati dal governo, gli istituti di ricerca e l’industria privata possono fare di più per identificare potenziali rischi di controspionaggio e furto di proprietà intellettuale posti da individui il cui talento la PRC sta cercando di utilizzare nella sua corsa per la scienza e la tecnologia. predominio. Inoltre, è un imperativo urgente di sicurezza nazionale per paesi che la pensano allo stesso modo lavorare insieme per proteggere i loro centri di innovazione e competere con la Cina per attrarre, trattenere e proteggere i migliori talenti.

========================

Lettura aggiuntiva

Ulteriori letture sul programma Thousand Talents e sugli sforzi di acquisizione della proprietà intellettuale della Cina:

Settembre 2021 – La DOJ China Initiative sta attualmente identificando casi di spionaggio?

Gennaio 2021 – Lo scienziato della NASA si dichiara colpevole, esponendo più spionaggio da parte del programma cinese Thousand Talents

Luglio 2020 – Lo scienziato cinese del Programma Thousand Talents viene arrestato in fuga

Maggio 2020 – Il programma 1000 talenti della Cina continua a raccogliere conoscenze statunitensi

Febbraio 2019 – Direttore dell’FBI: la Cina sta usando l’istruzione superiore americana contro gli Stati Uniti

Leave a Comment