La contea di Lee paga $ 95.000 al “detective di viaggio” per promuovere il turismo –

Peter Greenberg, che si chiama “The Travel Detective” e copre l’industria dei viaggi Notizie CBS, ha recentemente visitato Fort Myers e le parti circostanti della contea di Lee per un prossimo segmento televisivo.

Il governo della contea di Lee ha pagato a Greenberg $ 95.000 come parte degli sforzi del Convention and Visitors Bureau per promuovere il turismo. I fondi per pagare Greenberg provenivano dal budget VCB, che è finanziato dalle tasse per lo sviluppo del turismo, tasse sulle auto a noleggio e sui pernottamenti in hotel.

L’accordo include Greenberg che produce un segmento da 10 a 12 minuti che andrà in onda nella primavera del 2023 su PBS la serie “Detective di viaggio”. Il programma sarà disponibile anche su Amazon Prime e Apple TV. Include un segmento sui sindacati nazionali CBS il programma radiofonico “Eye on Travel”, una sessione Facebook Live di un’ora da Lee County e un discorso programmatico di Greenberg all’evento annuale di prospettive turistiche del 10 novembre presso l’Hyatt Regency Coconut Point a Bonita Springs.

Mentre era in città, il giornalista di viaggio veterano si è incontrato Notizie WINK ancora Chris Cifatte per discutere della visita e di ciò che ha appreso.

L’obiettivo, ha detto Greenberg, era visitare parti della contea che non apparivano nelle guide di viaggio.

Greenberg ha anche fornito alcuni suggerimenti per la prenotazione di viaggi in modo che il pubblico in generale possa risparmiare un po’ di soldi. Ha detto che dovrebbero esserci grandi affari sulle tariffe aeree questo autunno; I prezzi del carburante sono in calo, ma anche la domanda di viaggio.

La domanda di viaggi sta diminuendo, ha detto Greenberg, a causa della continua inflazione e perché molti viaggiatori stanno ripagando il debito della carta di credito relativo ai “viaggi di vendetta” dopo la pandemia.

Ecco una trascrizione dell’intervista tra Cifatte e Greenberg. L’intervista è stata modificata e condensata per chiarezza.

Riepilogo: Raccontami della tua settimana. Hai avuto una settimana abbastanza.

Greenberg: Vengo a Fort Myers ormai da 25 a 30 anni. Ma questa è un’opportunità per vedere un diverso Fort Myers. Uno che non è necessariamente nelle guide o negli opuscoli. Il tema dei nostri pezzi si chiama gemme nascoste. Quindi il nostro mantra non è un negozio di articoli da regalo, nessun autobus turistico, nessuna brochure, nessuna guida. Ma esperienze accessibili e coinvolgenti che le persone possono fare. Ed è quello che stiamo cercando di fare.

Riepilogo: Ed è diverso da quello che fanno molte persone quando vengono in Florida. Andranno in spiaggia oa Disney World.

Greenberg: Il problema con le vacanze in resort è che le persone non lasciano mai il resort. Vanno lì, si parcheggiano, si prendono da berenuna colada, e sono lì. Nessuna mancanza di rispetto per le spiagge. Hai delle belle spiagge. Ma lasciamo la costa e vediamo cos’altro c’è da vedere.

Riepilogo: Quali sono le due cose che ti hanno colpito che hai visto questa settimana?

Greenberg: Quello che ci è piaciuto di più, in realtà, è stato il pantano. Voglio dire, arrivi lì, ti bagni. Ma imparerai molto. E sai, io sono un ragazzo della costa orientale. Pensavo fosse una palude. Non è. C’è una differenza. Una palude è acqua stagnante; una granita sta muovendo l’acqua.

Riepilogo: Quindi, se stavi cercando di raccontare a qualcuno la nostra zona in poche frasi, cosa gli diresti?

Greenberg: La prima cosa che farei, e su questo sono di parte perché ho una barca, è salire su una barca e andare là fuori e vedere alcune delle altre isole. E non solo i soliti sospetti. Non deve essere Sanibel, vero? Ci sono molti altri posti dove puoi semplicemente accostare, gettare l’ancora e camminare a terra e fare un picnic.

Riepilogo: Abbiamo trascorso un paio di mesi qui al nostro aeroporto in cui i numeri di viaggio sono diminuiti del 20%, cosa a cui non siamo abituati quest’anno perché i numeri stavano salendo sempre di più. Hai un’idea del perché?

Greenberg: Ecco la cosa, e sarà molto difficile per gli aeroporti gestirlo: le compagnie aeree erano fuori orario; ed erano a corto di personale; ei voli che usavano non erano più economicamente sostenibili. Erano aerei più piccoli ed è per questo che l’American Airlines ne ha parcheggiati 100. La loro affermazione era che non abbiamo abbastanza piloti per pilotarli. Bene, quella era solo una parte della storia.

L’altra parte della storia è che devi avere quell’aereo pieno al 95% per raggiungere il pareggio con i prezzi del carburante come erano. Quindi vedrai città dopo città in questo paese perdere il servizio. Entro la fine del prossimo mese, Toledo, Ohio, non avrà servizi americani, Uniti o Delta. L’aeroporto sarà una città fantasma. E la domanda che ti devi porre è, se vuoi andare a Toledo per vedere amici e parenti, o vuoi fare affari a Toledo, come lo farai? E se vivi a Toledo, come te ne vai? Quindi è necessario rivalutare i tipi di aeromobili che volano in RSW per poter capire cosa riserva il futuro.

Riepilogo: Tutti questi problemi in quei mercati feeder possono interessarci qui.

Greenberg: Assolutamente. Guarda, c’è causa ed effetto. Ogni decisione presa ha conseguenze economiche. E quando i contabili gestiscono il manicomio, siamo tutti pazzi. Questo è ciò che sta accadendo ora. Stanno guardando i numeri e non si sommano.

Quello che non si rendono conto è che i viaggi sono il settore n. 1. 1 al mondo. È responsabile di uno ogni 10 posti di lavoro. E prima della pandemia, uno su cinque nuovi posti di lavoro. Quindi, per un posto come questo dipendente dai turisti, non puoi sbagliare con i viaggi aerei. Perché se ti manca il trasporto aereo, non si tratta più dell’auto da commercializzare. Voglio dire, lo capirai, ma vuoi che la gente della California venga a trovarci. Vuoi gente del Nevada. Vuoi gente del Nebraska. Ma non ci sono voli diretti dal Nebraska, quindi dovrai connetterti.

Quindi potresti dover dare un’occhiata ad alcune delle nuove compagnie aeree, come Breeze o Avelo, che stanno iniziando ad andare in città non servite senza scalo senza passare per Atlanta o Charlotte. Questo è ciò che ti salverà.

Riepilogo: Pensi che questi numeri di passeggeri del volo torneranno a RSW?

Greenberg: La domanda tornerà infatti l’anno prossimo. E il motivo è questo: gli americani hanno deciso quest’estate che siamo così determinati a viaggiare che viaggeremo ad ogni costo. Enfasi sulle parole “con tutti i mezzi”. Quindi, hanno viaggiato, hanno pagato un sacco di soldi e le fatture della carta di credito sono appena arrivate. Quindi stanno decidendo che per il momento non voleranno per il resto dell’anno.

Quindi il quarto trimestre per le compagnie aeree sarà un disastro. I prezzi andranno da un precipizio. Se sei un viaggiatore intelligente e un viaggiatore strategico e hai ancora dei soldi nel tuo conto in banca, ora è il momento di viaggiare tra settembre e dicembre, ad eccezione dei quattro giorni durante il Ringraziamento. Ma a parte questo, è un mercato per acquirenti a partire dall’8 settembre. Tutto tornerà l’anno prossimo, salvo altre variazioni.

Riepilogo: Quindi strategicamente, se sto cercando di fare un viaggio entro la fine dell’anno, senza vacanze, dovrei aspettare un po’ e lasciare che i prezzi scendano un po’ di più? Stanno scendendo? Adesso?

Greenberg: I prezzi sono inferiori del 27% rispetto a maggio. In altri 10 giorni saranno il 20% in meno. È allora che colpisci.

Riepilogo: Tra dieci giorni? Segnalo sul calendario. Cosa vedi in generale sulle tendenze di viaggio attuali? Post-pandemia? Le persone stanno cambiando il modo di viaggiare?

Greenberg: C’è stata una storia di questo – quando si torna all’11 settembre o alla debacle economica nel 2008, 2009 e durante la pandemia. Gli americani tendono a viaggiare in gruppi familiari perché hanno una mentalità da Ultima Cena riguardo ai viaggi. Se non andiamo ora, non lo faremo mai. Facciamoli andare tutti. Facciamola pagare ai nonni. Ma facciamoli andare tutti. E questo è ciò che accade. Ma quella parte è già accaduta. Ora, tutti possono tornare ai loro vecchi schemi di viaggio in piccoli gruppi o con i loro amici o altri significativi.

Riepilogo: L’inflazione, in generale, è ciò che impedisce alle persone di viaggiare?

Greenberg: È questa tempesta perfetta. Sebbene i prezzi del gas siano in lieve calo, sono ancora piuttosto elevati. Hai le tasse aeree, che stanno aumentando. Hai inflazione, il che significa che beni e servizi stanno aumentando. E poi hai tariffe alberghiere che sono più alte del 34% rispetto al 2019 e forniscono metà del servizio perché non hanno nemmeno personale. Quindi dovremo accontentarci dopo l’8 settembre, non perché stiano facendo qualcosa di diverso, ma perché i numeri cambieranno. Meno persone viaggeranno.

Riepilogo: C’è qualcos’altro che mi sfugge che avrei dovuto chiederti?

Greenberg: Non prenotare mai online. Quasi tutti quelli che ci guardano ora effettuano le loro prenotazioni di viaggio online. È un grosso errore perché non vedi l’intero inventario. Stai solo vedendo un riflesso unilaterale di ciò che il fornitore di viaggi sta mettendo a disposizione di quell’agenzia di viaggi online. Lo stai facendo perché è conveniente. Vuoi guardarlo per la ricerca. Ma comprarlo in base a questo? Trovare cosa? Stai facendo un grosso errore. Parla direttamente con un agente di viaggio o un consulente di viaggio, una compagnia aerea o un fornitore di viaggi. So che è difficile trovarli al telefono, ma chiama alle 2 del mattino, non alle 8 o alle 17. Fai quella conversazione, perché quello che vedono sul loro schermo non è quello che vedi sul tuo.

Riepilogo: Anche se prenoti direttamente su un sito di viaggi o su un sito di hotel?

Greenberg: Assolutamente. Ti darò un esempio. Volevo andare da Los Angeles alle Hawaii. Ogni compagnia aerea vola così, giusto? American, United, Delta, Alaska, Southwest andranno tutti alle Hawaii. E alcuni di loro li vedrai sullo schermo. Non sono voli economici perché tutti sono una coppia in luna di miele. Ma ho chiamato la compagnia aerea. In questo caso, era americano. E ho appena parlato con un essere umano. Ho detto, c’è un altro modo per farlo? Ha detto: “Ho un’idea”. Ora, quotazione del biglietto aereo online da Los Angeles alle Hawaii. Honolulu era un autobus di andata e ritorno da $ 800. Ho pagato $ 400. Come ho fatto? Ha capito quando mi ha portato in aereo da Phoenix a Honolulu. Guarda la mappa. Ma era più economico. Ti costa solo un’ora e mezza in più. E ho risparmiato $ 400. Avrei potuto fare Las Vegas-Honolulu. Avrei potuto andare a Sacramento-Honolulu. Ma se vuoi solo fare Los Angeles-Honolulu, tira fuori il portafoglio. Chi te lo dirà su Internet? Ci sono molti voli segreti là fuori. La gente non sa nemmeno dei voli segreti.

Leave a Comment