Perché smettere di fumare è diventata una tendenza forte

Il cosiddetto abbandono tranquillo, un termine polarizzante popolare sulle piattaforme dei social media, è diventato virale dopo aver fatto tendenza su TikTok e ha acceso un acceso dibattito sulla cultura del posto di lavoro.

Sebbene il termine non abbia nulla a che fare con la rinuncia al lavoro, viene visto come parte di un movimento più ampio per ridefinire i confini del lavoro e della vita. Il coinvolgimento dei lavoratori, misura utilizzata per misurare l’impegno e l’entusiasmo sul posto di lavoro, è in calo dalla seconda metà del 2021, la fine della Grande Recessione.

Non c’è da stupirsi, quindi, che i lavoratori siano esauriti a due anni e mezzo dall’inizio della pandemia, afferma Jennifer Moss, scrittrice e autrice di “The Burnout Epidemic: The Rise of Chronic Stress and How We Can Fix It”. Ha parlato con Sabri Ben-Achour, conduttrice di Marketplace Morning Report, del suo punto di vista sull’abbandono e di come la forza lavoro si sente davvero riguardo al lavoro.

Sabri Ben Achour: Che dire del mondo ora ne stiamo parlando, specialmente adesso?

Jennifer Muschio: Bene, ho iniziato a scrivere il libro sul burnout molto prima della pandemia e ad agitare le mani per dire: “Senti, abbiamo questo grosso problema, dobbiamo prestare attenzione”. E la pandemia, come qualsiasi altra crisi, tende solo a peggiorare i problemi esistenti. Ma abbiamo visto la disconnessione, [which] questo è davvero il lasciar andare, è il distacco. L’abbiamo vista come una tendenza importante. Per molto tempo Gallup ha parlato di questa pre-pandemia e ha affermato che solo il 20% circa della forza lavoro era coinvolta. Quindi eccoci qui a questo alto livello di disimpegno dopo un periodo molto difficile e impegnativo nella forza lavoro.

Ben Achour: Quel livello di disimpegno che Gallup ha segnalato è aumentato nella seconda metà del 2021. Ed è allo stesso tempo che stiamo assistendo a cose come aumenti delle petizioni sindacali, molte dimissioni. Fa parte di questo il fatto che abbiamo un mercato del lavoro molto forte, quindi non dovremmo essere depressi, infelici e servili nel nostro lavoro.

Muschio: Questa è una parte importante. Le persone hanno deciso che la vita è forse più importante di quanto precedentemente riconosciuto o apprezzato. E così se ne sono andati, si sono arresi e questo ha cambiato la domanda. E abbiamo di più, opportunità di cambiamento e nuove opportunità, quindi ci permette di avere quella flessibilità per dire: “Voglio questo nel mio ruolo attuale. E se non me lo dai me ne vado. E questo ha fatto precipitare di nuovo, questo, non solo le persone che si sono dimesse dalle Grandi Dimissioni, ma le persone che hanno una mentalità di lavoro per l’ordine all’interno delle loro organizzazioni. Questo è un momento rivelatore. E quindi i datori di lavoro, poiché hanno rimandato quella lealtà per così tanto tempo, ora devono renderne conto.

Ben Achour: Voglio dire, cosa può fare un’azienda al riguardo? Se sentono di non ottenere il massimo dai propri dipendenti o non abbastanza? Cosa fai?

Muschio: Uno dei motivi per cui stiamo assistendo al Great Quit, e i dati di Microsoft Trends lo rafforzano in qualche modo, è che le persone non se ne vanno per una paga maggiore. Il motivo per cui se ne sono andati è stato il carico di lavoro e la mancanza di empatia da parte dei loro datori di lavoro sono stati i due motivi principali. E quindi ciò che i datori di lavoro dovrebbero prendere da questo è che il carico di lavoro era incoerente. Quindi la prima cosa che devono fare è valutare, è questo il momento di crescere a tutti i costi? La mentalità è “nuovo o muori” adesso? Cosa è sostenibile? Quindi rendendosi conto che è una questione importante, dicendo, ok, come posso renderlo più sostenibile? Fai una pausa e quale pensi sia il tuo obiettivo strategico, e se supportare la forza lavoro è uno, allora abbiamo bisogno di leggi sul diritto a severe, abbiamo bisogno di linee guida in merito, quante persone lavorano e cosa è ragionevole e sostenibile , dobbiamo tenere a mente che le persone nella nostra forza lavoro vogliono che ci prendiamo cura di loro. E ciò significa più interventi a monte sulla prevenzione del burnout, sull’aumento della salute mentale e del benessere e sull’analisi di ciò che è necessario fare per aiutare a sostenere quelle persone che sono molto stanche.

Ben Achour: Tuttavia, questa idea di smettere di fumare è diventata un fenomeno virale. Abbiamo visto molto su TikTok. Ciò suggerisce che ciò sia particolarmente evidente tra i lavoratori più giovani?

Muschio: Sì, i dati mostrano che lo sono, che i giovani di età compresa tra i 18 e i 25 anni, e il nostro tipo di millennial più giovani, stanno davvero provando il dolore, soprattutto a causa di questa pandemia. Molti di loro hanno iniziato il loro lavoro, potenzialmente il loro primo lavoro, o appena terminato il college, lavorando in un ambiente in cui non hanno mai incontrato i loro coetanei o il loro capo, non sentono alcun reale legame con la missione oi valori. Sentono che le loro carriere si stanno atrofizzando, hanno anche molto meno agenzia di qualcuno che è rimasto in carica o è stato lì per un po’. Quindi non possono semplicemente dire di no al lavoro. Stanno anche inseguendo questa carota penzolante e non sanno nemmeno se è la carota che vogliono più inseguire. Quindi si sentono davvero atrofizzati nelle loro carriere. E molti dei tipi di dati qualitativi che continuavamo a ricevere erano persone che dicevano semplicemente: “Mi sento isolato, mi sento solo. E mi sento davvero esausto per la quantità di lavoro che sto facendo”. E inoltre, molte delle generazioni più giovani hanno affermato di voler andare al di là di quei genitori single, quei genitori che lavorano che stavano cercando di destreggiarsi molto durante la pandemia. Quindi si stavano assumendo molte responsabilità da soli, e poi hai debiti studenteschi per di più, e la maggior parte di loro vive nei centri urbani. E questa è solo una ricetta per farli bruciare e hanno bisogno di ricaricarsi ed è per questo che stanno perseguendo questo tipo di silenziosa rivoluzione dell’abbandono.

Stanno accadendo molte cose nel mondo. Nonostante tutto, Marketplace è qui per te.

Ti affidi a Marketplace per analizzare gli eventi mondiali e dirti in che modo ti influenzano in modo accessibile e basato sui fatti. Facciamo affidamento sul vostro supporto finanziario per renderlo possibile.

La tua donazione di oggi alimenta il giornalismo indipendente su cui fai affidamento. Con soli $ 5 al mese, puoi aiutare a mantenere in vita Marketplace in modo che possiamo continuare a segnalare le cose che contano per te.

Leave a Comment